Home / Mercato / Fiore, una realtà orientata all’evoluzione
Fiore, una realtà orientata all'evoluzione

Fiore, una realtà orientata all’evoluzione


Il distributore, attivo nei settori cablaggio, networking e IP Telephony sta ampliando le proprie forze commerciali per accrescere la presenza sul mercato

Crescere, in termini di fatturato, ma anche a livello di quote di mercato. Questo è l’ambizioso obiettivo di Fiore per l’anno in corso. Intanto il 2019 è partito, per il distributore specializzato nei settori cablaggio, networking e IP Telephony, con il progetto di ampliare l’area commerciale. «Fiore è cresciuta molto negli ultimi anni e nel 2018 ha raggiunto un fatturato di oltre 20 milioni di euro» – puntualizza Mauro Iori, amministratore di Fiore. «Ora stiamo puntando su assunzioni specifiche, per rafforzare le filiali esistenti. Abbiamo assunto due persone su Bari e a breve arriveranno nuovi profili su Roma e Milano».

Attualmente Fiore ha 42 dipendenti attivi in parte presso la sede di Paderno Dugnano (Mi) e in parte presso le quattro filiali, a Vicenza, Roma, Bari e Catania. Per supportare la crescita, l’azienda sta allestendo ulteriori spazi, con la costruzione di un nuovo edificio, sempre a Paderno, su un terreno di proprietà adiacente alla sede attuale.

«Il magazzino centrale necessitava di più capienza» – chiarisce Iori. «I nuovi cavi rame e fibra ottica, in rispetto alla classificazione CPR, richiedono molto più spazio dedicato alle varie tipologie. Inoltre, la pronta consegna diventa un servizio importantissimo per i clienti. La nuova struttura sarà pronta entro tre anni, comprenderà tre piani di oltre 3mila mq ciascuno e ospiterà un nuovo magazzino e uffici. Sarà una sede che guarda al futuro, pronta per affrontare le nuove sfide».

PARTNERSHIP STRATEGICHE

Attivo dal 1983, Fiore è oggi tra i leader di mercato nei settori trattati. Grazie alle partnership con marchi di rilievo internazionale, al supporto tecnico-commerciale e all’attitudine al pioneering tecnologico, il distributore è un punto di riferimento per i system integrator interessati a soluzioni innovative. Oltre ai prodotti distribuiti, Fiore produce e fornisce direttamente rack 19″, realizzati anche su progetti specifici.

«Siamo tra i distributori più longevi nel nostro settore» – spiega Iori. «Gli anni di esperienza si sono trasformati in lungimiranza e conoscenza della nostra nicchia di mercato. Dinamiche, attori e aziende che si sono avvicendati negli anni, hanno arricchito le nostre competenze, portando, ognuno, il proprio valore. Da spettatori siamo diventati esperti nel dimensionarci e proporre una professionalità idonea alla richiesta del mercato. La produzione dei rack, così come il nostro orientamento al cliente, sono tra i punti di forza che ci hanno distinto dalla concorrenza. Abbiamo clienti fidelizzati da parecchi anni e questo valore si ricambia in fiducia e relazione quotidiana».

Da alcuni anni Fiore è suddivisa in dipartimenti tecnici specializzati composti da team di persone (gli Hi-Tech Team) che seguono brand diversi. Videosorveglianza e attivi (Hikvision, Allied Telesis, Watchguard, MIST, Omnitron, Riello), Strumentazioni (Fluke Networks, Inno Instruments, Dymo), Fonia IP (Avaya, Yeastar, Broadband), Cabling (Leviton, Commscope, HCI e Rack) sono le aree in cui sono suddivisi gli Hi-Tech Team.

«I clienti sono tutti coinvolti nel b2b» – dice Iori. «Siamo in grado di soddisfare le richieste di urgenze dei clienti anche con delivery in 24 ore dall’ordine. La rete commerciale segue sia in pre-sale sia in post-sale la vendita coadiuvata dai team specialistici».

Attenzione è posta anche alla formazione di var e system integrator grazie a un training center dedicato al VoIP, ai sistemi wireless e alle lavorazioni e misurazioni su fibra ottica.

«Organizziamo training in aula e via webinar in collaborazione con i marchi che distribuiamo» – conclude Iori. «Abbiamo sviluppato moduli di formazione su temi specifici a supporto di progetti e opportunità di business che coinvolgono i nostri clienti. Supportiamo anche i system Integrator e i var nella realizzazione di sessioni di training dirette agli utenti finali».


Potrebbe interessarti