Home / Interviste / Si scrive Praim, si legge Thin Client

Si scrive Praim, si legge Thin Client


L’azienda fornisce soluzioni Thin Client complete e trasversali come evoluzione degli end point, con programmi di formazione e marketing dedicati al canale

Praim è una società leader nello sviluppo, produzione e distribuzione di terminali di rete Thin Client, ed è presente sul mercato fin dal 1987, dove ha iniziato con la produzione di Terminali e soluzioni per la modulistica elettronica per i sistemi IBM.

Michele Gasparoli, channel marketing manager di Praim

“Nell’ambito di architetture di virtualizzazione e di centralizzazione delle applicazioni, offriamo una soluzione alternativa all’uso del PC in azienda. In questo nuovo modello, che si sta affermando negli ultimi anni anche in conseguenza della diffusione del cloud, l’architettura dell’IT è server-based. Si possono ottenere notevoli risparmi di risorse e un rapido ritorno sugli investimenti con end point più leggeri e sviluppati specificatamente per queste architetture”, spiega Michele Gasparoli, channel marketing manager di Praim. L’azienda vende tramite due distributori principali in Italia, oltre ad avere diversi partner commerciali all’estero. I rivenditori autorizzati costituiscono il livello entry di partnership, mentre i professional partner sono i più qualificati, accedono a programmi di formazione tecnica specializzata e di co-marketing.

 

Stefano Bonmassar, chief sales & marketing officer di Praim

“La nostra è una soluzione altamente scalabile – dichiara Stefano Bonmassar, chief sales & marketing officer – in quanto, grazie alla virtualizzazione e alle tecnologie cloud, risponde perfettamente alle esigenze sia delle micro-imprese da poche postazioni di lavoro, che dei large account con migliaia di addetti”.

Praim fornisce soluzioni trasversali alla dimensione ma anche al settore di business. Dal manifatturiero alla GDO, dalla logistica ai servizi finanziari, dalla farmaceutica alla pubblica amministrazione, l’azienda conta un milione di installazioni in Nord America ed Europa.

“Ci consideriamo un po’ come l’evoluzione dell’utilizzo del PC – prosegue Bonmassar – in quanto fornitori di accesso controllato e centralizzato ad architetture server-based. Thin Client per noi significa semplificazione dell’IT aziendale con riduzione dei costi associati a esso. Questa trasformazione si accompagna al passaggio da architetture tradizionali ai nuovi sistemi basati sulla ‘nuvola’ e sulla mobility, e all’affermazione di tecnologie VDI – Virtual Desktop Infrastructure”.

La novità di quest’anno in casa Praim è una soluzione All-in-One dove nel Thin Client è integrato anche il monitor, un display da 21 pollici che, grazie all’unità logica integrata, diventa una postazione di lavoro completa. Si tratta di una soluzione, fa notare l’azienda, in grado di consumare solo 25 Watt di elettricità, un sesto di quanto consuma un PC. Tradotto in risparmio economico, corrisponde a qualcosa tra 70 e 90 euro all’anno per ogni postazione di lavoro.

“Per raggiungere sempre meglio il mercato, quest’anno organizzeremo webinar per tutti i rivenditori, con approfondimenti speciali per i professional partner, e parteciperemo a eventi dedicati a Roma e Barcellona, come il Security Summit e i Server Infrastructure Days. Stiamo anche pensando di organizzare roadshow per allargare il più possibile le opportunità di business”, prosegue Gasparoli.

La mission dell’azienda è trasformare l’IT dei clienti, favorendo e anticipando le innovazioni a livello di architettura. Grazie anche ai partner, Praim riesce a tenere un orecchio teso sulle esigenze del mercato, posizionandosi con la propria offerta specializzata direttamente in concorrenza di brand famosi come HP e Dell.

“Il mercato cui ci rivolgiamo è ancora relativamente piccolo, ma siamo convinti che grazie alle nuove tecnologie di virtualizzazione e alla mobilità della forza lavoro, sia destinato a crescere rapidamente”, conclude Bonmassar.


Potrebbe interessarti