Home / Le Cover Story / Il cloud networking al centro della strategia Zyxel
Nozze in cloud per le soluzioni Zyxel

Il cloud networking al centro della strategia Zyxel

Un’intuizione lungimirante alle origini del successo della filiale italiana di Zyxel. Parla Valerio Rosano, Country Manager Italia & Iberia

Una country in crescita

Numeri in forte ascesa per il branch office italiano di Zyxel che nonostante il terribile 2020 dichiara un incremento del 28% anno su anno. «La seconda country per crescita in Europa» ci dice Valerio Rosano, Country Manager Zyxel Italia & Iberia. «Risultati che ci posizionano tra i principali vendor del segmento. Conquistati grazie alla disponibilità di tecnologia all’avanguardia e un percorso evolutivo importante». Pionieri del cloud networking dal lontano 2016 come ricorda Rosano. «Siamo stati i primi a proporre questo tipo di approccio. Oggi possiamo contare su circa 2000 clienti che utilizzano la nostra piattaforma cloud, prima country al mondo come prodotti installati» afferma con orgoglio Rosano. Il successo di un’idea non è mai casuale. Perciò se di segreto vogliamo parlare per spiegare la crescita dell’azienda, possiamo ricercarlo nel consolidarsi della domanda di soluzioni in cloud. Alimentata dalla disponibilità di prodotti più vicini alle esigenze del pubblico. «La richiesta c’era e c’è, forte, anche oggi. Su cui si salda la disponibilità di soluzioni progettate per andare in cloud». Secondo fattore – sottolinea Rosano – la coerenza nell’approcciare mercato e partner. «Il posizionamento è sulla media impresa per poi scendere sulla piccola». Mercati serviti attraverso una rete capillare di partner sul territorio e un programma di espansione attentamente calibrato. «In ambito HORECA con il wifi e prima ancora nel settore education. Musei, hotel, università e scuole, imprese medie e piccole sono tutti settori dove operiamo con successo. Grazie alla realizzazione di progetti verticali ai quali i partner aderiscono. Poi naturalmente sono fattori importanti il territorio in cui operano e i loro clienti». Indirizzo dunque, ma anche massima flessibilità e autonomia.

Nuove opportunità per i partner

Per affrontare le sfide del mercato, Zyxel ha deciso di puntare su partner con occhi e orecchi ben aperti sulle esigenze della clientela. «Oggi interessanti opportunità provengono dalla remotizzazione del lavoro e dalla capacità di mettere i collaboratori delle aziende in condizione di lavorare da casa in sicurezza». Ma le opportunità sono molteplici. A partire da quelle legate al cloud. «La soluzione in cloud sposta il concetto di vendita» ragiona Rosano. «Siamo passati dalla vendita di soluzione hardware alla costruzione di una serie di servizi per gestire in modo efficiente e unificato l’offerta». Una cesura che accompagna la trasformazione dei partner in consulenti. «In passato la figura del tecnico onsite, che installava e dava assistenza, era centrale. Oggi con il cloud le stesse problematiche si possono risolvere da remoto. Una trasformazione che apre a nuove opportunità. Colte da molti nostri partner». Nuovi servizi più remunerativi prenderanno il posto dei precedenti così come il concetto di as a service si svilupperà anche in Italia, prevede Rosano. «Riuscire ad allargare i propri confini con una proposta commerciale che preveda una fee annuale è solo un esempio di come un rinnovato approccio consulenziale consentirà loro di trasformare il loro lavoro e la loro professionalità. E di gestire molti più clienti». In questo supportati da Nebula, la piattaforma proprietaria dalla quale amministrare tutti i prodotti Zyxel. «Una centrale di controllo per monitorare lo stato della rete e gestire tutti i clienti. Un aiuto importante per anticipare eventuali problematiche e gestire il lavoro in maniera più organizzata e razionale».

Prospettive

Tra i prossimi obiettivi del brand il consolidamento del mercato in Italia affidando alla leva della formazione una parte importante di questo sforzo. «La chiave del successo di Zyxel» conferma Rosano. «Centrale nel nostro modello di business. Nel 2020 circa 10000 persone hanno partecipato ai nostri training sulla piattaforma ZyMosaic. Con una offerta media di 4 corsi alla settimana, 30/36 a trimestre. Oggi anche on demand». Formazione modulare – sales, presales, sessioni tecniche – con contenuti tradotti e adattati alle esigenze del mercato italiano. «L’It sta vivendo un momento di crescita importante. Fino al 2024 le previsioni degli analisti parlano di un vero e proprio boom nella domanda di servizi digitali. Forti di numeri estremamente positivi e consapevoli del fatto che i successi arrivano con un team giusto e partner all’altezza sul territorio – conclude Rosano – ci rivolgiamo a loro rinnovando l’invito a seguirci nelle nostre iniziative agendo in maniera proattiva».

Potrebbe interessarti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*