Home / Mercato / Kaspersky ottiene il primo posto nel benchmark di Canalys per la soddisfazione del canale
Kaspersky ottiene il primo posto nel benchmark di Canalys per la soddisfazione del canale

Kaspersky ottiene il primo posto nel benchmark di Canalys per la soddisfazione del canale

Kaspersky ha ottenuto per il secondo anno consecutivo il primo posto nel Canalys Worldwide Vendor Benchmark per la qualità del suo Partner Program, totalizzando il punteggio complessivo più alto (87,8%)

Canalys è una società di analisi indipendente riconosciuta a livello mondiale. Il Canalys Worldwide Vendor Benchmark mette a disposizione del canale informazioni rilevanti per la scelta dei vendor in diversi settori, tra cui la sicurezza informatica. Il benchmark è considerato un confronto oggettivo dei partner program rivolti al canale che misura le prestazioni dei vendor in una serie di categorie fondamentali. Kaspersky ha ricevuto oltre 679 recensioni dal canale per il suo programma, registrando un aumento del 588% negli ultimi 12 mesi.

Secondo il report di Canalys, l’azienda ha migliorato le proprie prestazioni complessive negli ultimi 12 mesi, incrementando il proprio punteggio del 12% anno su anno. Nel Canalys Worldwide Vendor Benchmark 2020, Kaspersky ha ottenuto il punteggio più alto per la disponibilità e la fornitura dei prodotti (91,9%), una capacità che quest’anno, alla luce delle restrizioni imposte a causa del COVID-19, si è rivelata ancora più importante. Inoltre, Kaspersky ha ottenuto un punteggio elevato anche per l’efficacia della gestione degli account (90,1%) e la capacità di fare business (89,4%).

Il punteggio che ha ottenuto una crescita annua più significativa è stato quello legato alla capacità di Kaspersky di gestire i conflitti di canale (+15,1%). Nell’ultimo anno, i punteggi sono aumentati anche per merito delle attività di marketing e lead generation (+14,5%) e grazie all’efficacia dell’approccio di Kaspersky all’account management dei partner (+13,8%).

“Essere riconosciuti per il secondo anno consecutivo come miglior fornitore di cybersicurezza per la soddisfazione del canale riflette l’investimento che abbiamo fatto negli ultimi due anni per migliorare il partner program Kaspersky United. Per crescere, i nostri partner hanno bisogno di supporto, ecco perché il programma a loro dedicato si è evoluto con l’obiettivo di fornire ai nostri partner gli strumenti più adatti. Il Canalys Worldwide Vendor Benchmark conferma l’affidabilità del nostro programma e la qualità elevata del servizio che offriamo con il Kaspersky United”, ha dichiarato Alexander Moiseev, Chief Business Officer di Kaspersky.

Il Kaspersky United Program è stato lanciato all’inizio del 2019 come parte della mission aziendale che aveva l’obiettivo di coinvolgere nuovi partner e supportare quelli esistenti con maggiori vantaggi. Kaspersky United aiuta i partner a generare profitto grazie alle loro specializzazioni e permette di trarre maggiori vantaggi dalla collaborazione con Kaspersky, oltre ad ottenere maggiori competenze, formazione e opportunità di marketing.

Kaspersky si è anche classificata prima nei programmi di riconoscimento da parte del canale di Canalys a livello regionale. L’azienda è stata nominata per la prima volta “Champion” nel Canalys APAC Channel Leadership Matrix del 2020, con una valutazione dell’86,2%, la più alta tra tutti i vendor.

Ha inoltre ricevuto lo status di “Champion” per la regione EMEA per il secondo anno consecutivo, con una valutazione complessiva dell’86,3%. Kaspersky si è anche aggiudicata il primo posto nel Canalys EMEA Vendor Benchmark del 2020, in cui l’azienda ha ricevuto il massimo punteggio per la disponibilità e la fornitura dei prodotti (91%) e l’efficacia della gestione degli account (89%).

Nella regione LATAM, è stata nominata “Champion” nel Channel Leadership Matrix e si è classificata al primo posto nel Canalys LATAM Vendor Benchmark del 2020, ottenendo i punteggi massimi per la disponibilità e la fornitura di prodotti (90,3%) e i programmi di accreditamento e specializzazione (89,8%).

Potrebbe interessarti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*