Home / Le Cover Story / Exclusive Networks progetta la crescita

Exclusive Networks progetta la crescita

Nuovi vendor e iniziative finalizzate a portare innovazione rientrano nella strategia dell’azienda, come racconta Luca Marinelli, da luglio CEO e general manager per Italia, Grecia, Malta e Cipro

Exclusive Networks, distributore a valore aggiunto specializzato in cybersecurity e cloud transformation ha arricchito il proprio portfolio con tre nuovi vendor: Nozomi Networks, Cyberbit e GreenBone.

 

«Nozomi Networks è un’azienda ben conosciuta in area OT (Operational technology), che ha le sedi principali in California e in Svizzera» – spiega Luca Marinelli, dal primo luglio CEO e general manager di Exclusive Networks per Italia, Grecia, Malta e Cipro. «Cyberbit, invece, è una società israeliana specializzata in cybersecurity, che è nota, in particolare, per Range, piattaforma di allenamento e training alla gestione degli attacchi cibernetici. Greenbone, infine, è un’impresa specializzata in area vulnerability assessment».

 

Entro fine anno altri brand potranno arricchire ulteriormente la gamma di soluzioni distribuite da Exclusive Networks. Intanto, il VAD ha in serbo molte novità.

Luca Marinelli, che riceve il timone da Gian Silvio Galvani, avrà la responsabilità di tutto il team e delle strategie per contribuire al raggiungimento dell’obiettivo del Gruppo, ossia far diventare Exclusive Networks il più grande VAD in area cybersecurity e cloud transformation, con un fatturato da 10 miliardi entro pochi anni.

 

«Da aprile il Gruppo ha cambiato strategia di comunicazione» – dice Marinelli. «L’azienda non ha più singoli loghi per designare le attività delle varie divisioni, ora usa solo Exclusive Networks come logo del Gruppo per tutti i servizi forniti, dalla formazione, ai servizi professionali, a quelli finanziari».

 

È stata riaffermata, inoltre, la mission dell’azienda: portare innovazione sul mercato con un modello di “disruptive distribution” basato su tre pilastri. Il primo pilastro è la focalizzazione su cybersecurity e cloud transformation, il secondo è la capacità di mantenere una duplice visuale sul mercato, su brand consolidati (i core brand) e su brand innovativi (gli exploration brand).

 

«Siamo alla costante ricerca di tecnologie, soluzioni, aziende da inserire nel portafoglio della nostra offerta per fare innovazione, creare nuovi mercati e opportunità per clienti e utenti finali» – afferma il nuovo CEO. «Uno dei nostri obiettivi è aiutare a colmare la mancanza di competenze nel settore cybersecurity e cloud; per questo la formazione è per noi un tema di rilievo». In Italia Exclusive Networks, che è anche Authorized Training Center per molti marchi, può formare oltre 500 persone all’anno, grazie alle sale training e alla disponibilità di esperti.

 

Il terzo pilastro è costituito dall’esclusività nella distribuzione, che permette al VAD di sviluppare un modello di business che prevede investimenti su vendor innovativi e profittevoli.

In Italia Exclusive Networks, che rende disponibili, al momento, soluzioni di 32 vendor, ha potenziato il proprio organico, rafforzando anche il team di tecnici. Il Vad è cresciuto del 10% in risorse umane, arrivando a circa 80 persone.

Nuove iniziative

 

Anche dal punto di vista commerciale ci sono novità. «Sui clienti più piccoli abbiamo iniziato a introdurre brand di taglio enterprise» – dice Marinelli. «Questo significa che stiamo proponendo anche alle aziende di dimensioni ridotte marchi con soluzioni e capacità tra le più elevate, di interesse per loro. Abbiamo deciso, inoltre, di costruire un’organizzazione dedicata ai grandi system integrator, che sta avendo ottimo riscontro sul mercato».

 

Quest’anno Exclusive Networks ha introdotto Top Partner, programma che ha l’obiettivo di riconoscere e premiare i migliori operatori di canale, fornendo loro strumenti utili a sviluppare competenze tecniche e di vendita per aumentare il business. Attività di crescita congiunte e redditizie, supporto commerciale diretto, l’anticipazione delle informazioni sulle soluzioni, sono alcuni vantaggi del programma.

Da segnalare è anche PowerLab, ambiente fisico e virtuale di knowledge sharing che consente di presentare le tecnologie distribuite ma soprattutto l’integrazione tra soluzioni di vendor diversi.

Exclusive Networks punta molto anche sui servizi grazie alla struttura Itec, realtà del Gruppo attiva sulle tecnologie.

Potrebbe interessarti