Home / Hardware / APC NetBotz è il nuovo sistema di monitoraggio e gestione by Schneider Electric 
APC NetBotz è il nuovo sistema di monitoraggio e gestione by Schneider Electric 
APC NetBotz prodotto da Schneider Electric migliora la sicurezza fisica con sorveglianza integrata, rilevamento e controllo degli accessi

APC NetBotz è il nuovo sistema di monitoraggio e gestione by Schneider Electric 


APC NetBotz, il nuovo sistema di monitoraggio e gestione by Schneider Electric, migliora la sicurezza fisica con sorveglianza integrata, rilevamento e controllo degli accessi

Schneider Electric, leader nella trasformazione digitale della gestione e dell’automazione dell’energia, presenta il nuovo sistema di monitoraggio e gestione APC NetBotz per migliorare la gestione e il controllo degli ambienti IT.

La nuova linea di soluzioni NetBotz include NetBotz Rack Monitor 750 e NetBotz Camera Pod 165.

Risultato di 20 anni di innovazione nel settore data center e nel monitoraggio dell’ambiente IT, NetBotz 750 introduce una potente nuova piattaforma software e un sistema per la gestione semplificata dei sensori, come prima linea di difesa dai tempi di fermo IT.

Progettato per fornire ai professionisti IT la visibilità e le capacità di monitoraggio necessarie per far fronte alle minacce fisiche e ambientali dei data center edge e rack non presidiati- per esempio eccessivo calore e umidità elevate, perdite d’acqua, presenza fumo e fuoco, nonché furti, errori involontari commessi da persone con accesso all’ infrastruttura fisica. NetBotz 750 è un dispositivo EcoStruxure Ready, pertanto gli avvisi e i dati rilevati dai sensori delle unità di monitoraggio possono essere gestiti centralmente nella piattaforma DCIM cloud-based EcoStruxure IT.

“Negli ultimi anni, le soluzioni IT sono diventate così resilienti che a volte le persone dimenticano l’importanza delle condizioni ambientali”, ha dichiarato Ron Catanzaro, Vicepresidente di Rack Systems e NetBotz, Schneider Electric.

“Con la diffusione delle reti edge, oggi gli spazi IT sono spesso allestiti in luoghi atipici, dove c’è molto passaggio di persone e le condizioni ambientali sono imprevedibili. Per questo è fondamentale introdurre sensori, sorveglianza e controllo degli accessi. La nuova generazione di NetBotz è la soluzione pronta per proteggere e controllare questi ambienti altamente specializzati. “

Secondo Infonetics Research, le aziende perdono fino a 100 milioni di dollari all’anno a causa del downtime; rischi ambientali molto comuni come perdite, eccessivo calore e umidità hanno causato l’11% di tutte le interruzioni operative nei data center avvenute in un anno.

Le funzionalità della nuova linea di soluzioni per la sicurezza e il monitoraggio ambientale introdotta nella suite NetBotz comprendono:

• controllo integrato di sorveglianza, rilevamento e badge, che si può effettuare tramite un solo indirizzo IP semplificando la gestione e velocizzando l’installazione;

• nuove telecamere a bassa e a alta definizione, che offrono la migliore visibilità necessaria per mitigare le minacce che mettono a rischio i data center edge;

• l’acquisizione di clip video basata su alert preimpostati, ad esempio rilevazione di movimento o apertura delle porte, che riduce la complessità nella gestione dei filmati di sorveglianza;

• combinazione del controllo tramite badge dell’accesso al rack e dell’acquisizione di clip che offre una efficace sequenza di controllo, aiutando le aziende a mantenere la conformità con quanto previsto dai diversi standard di protezione dei dati;

• supporto locale per i sensori wireless, che velocizza l’installazione, eliminando l’infrastruttura di cablaggio rigido normalmente richiesta per il monitoraggio ambientale.

I nuovi NetBotz Rack Monitor 750 e Camera Pod 165 sono già disponibili. NetBotz 250, lanciato a ottobre 2016, continuerà a essere proposto come soluzione di monitoraggio ambientale entry-level.


Potrebbe interessarti