Home / Mercato / Quali sono i principali trend per il 2019?
Quali sono i principali trend per il 2019?
Veronique Dufour-Thery - Vice President Sud Europa e Medio Oriente di Compuware ci parla dei trend che caratterizzeranno il 2019

Quali sono i principali trend per il 2019?


Veronique Dufour-Thery – Vice President Sud Europa e Medio Oriente di Compuware ci parla dei trend che caratterizzeranno il 2019

Panoramica

Man mano che il mondo diventa più incentrato sul software, le aziende che non considerano prioritarie delle pratiche di sviluppo software in grado di accelerare il business nell’era digitale correranno il rischio di smettere di crescere ed essere competitive. La vera sfida non si gioca più tra le grandi aziende e quelle di piccole dimensioni, ma tra le imprese in grado di agire velocemente e quelle che invece sono lente nel cogliere la trasformazione in atto. Tant’è che le aziende grandi e ben consolidate che hanno dominato nel loro mercato per decenni si ritrovano oggi a competere con piccoli e agili operatori digitali. Tenendo presente questo contesto di mercato, Compuware ha evidenziato alcune tendenze chiave del 2019.

La trasformazione digitale continuerà, ma essere preparati per Agile e DevOps sul mainframe è fondamentale

Mentre alcune aziende hanno adottato Agile e DevOps applicato agli ambienti mainframe, molti stanno ancora cercando di capire cosa siano DevOps e Agile da un punto di vista pratico. Ovunque si trovino nel loro percorso DevOps del mainframe, la preparazione è fondamentale per progredire alla fase successiva. La formazione interna a più livelli all’interno di un’organizzazione è fondamentale: dagli sviluppatori con le pratiche di sviluppo software ed i nuovi tool alle figure executive o di middle – manager, è fondamentale strutturare e gestire un approccio Agile all’interno di tutta l’organizzazione.

I team IT diventeranno più orientati al prodotto

Jeff Bezos di Amazon una volta disse: “I clienti sono sempre meravigliosamente insoddisfatti anche quando riferiscono di essere felici e gli affari vanno alla grande.

In altre parole, i clienti vogliono sempre qualcosa di più e / o di diverso anche se non sono pienamente consapevoli di volerlo. Pertanto, le aziende non devono solo essere ossessionate dai clienti, ma devono continuamente ideare e trasformare idee di valore in risultati in grado di rispondere chiaramente a nuove esigenze e problemi dei clienti.

Ciò richiede che i team IT adottino una mentalità di prodotto anziché una mentalità progettuale. Concentrandosi sul prodotto, i team possono godere della libertà e della responsabilità di comprendere le esigenze e i desideri dell’utente finale in modo da poter ricercare e trasformare le idee in prodotti che li differenzino in maniera significativa e competitiva. Il meraviglioso risultato di un approccio orientato al prodotto, oltre a consentire rilasci frequenti, a un tasso sostenibile, rappresenta una fucina di idee sorprendenti su cui i team aziendali e l’IT possono lavorare insieme definendo delle priorità.

Le aziende avranno bisogno di misurare la trasformazione digitale per farla progredire
Avere idee è positivo, ma c’è bisogno anche della giusta cultura e dei processi per portare queste idee sul mercato in modo efficiente. Molto è stato detto e scritto sulle pratiche Agile e DevOps. Tuttavia, nel lavoro quotidiano, molte imprese devono mostrare i progressi che stanno facendo nel produrre risultati di maggiore qualità, più velocemente.

Come dice il vecchio proverbio, “non è possibile migliorare ciò che non si misura”.

È doveroso per le aziende monitorare e misurare i KPI chiave per migliorare l’efficienza, la qualità e la velocità di sviluppo del mainframe. Attraverso questi indicatori, è possibile quantificare con precisione dove sono i risultati buoni e là dove c’è bisogno di migliorare. Misure come il tempo medio di risoluzione (MTTR), la copertura del codice e il numero di difetti trovati durante il test rispetto a quelli in produzione possono fornire un’istantanea sull’efficienza degli sviluppatori e sulle metriche di qualità. Il machine learning può essere sfruttato per monitorare e analizzare continuamente i modelli di comportamento che consentono ai team di migliorare costantemente sui parametri essenziali. Le aziende che sfruttano strategicamente i loro dati per affrontare i vincoli di sviluppo e di rilascio delle applicazioni riusciranno ad accelerare la loro trasformazione digitale nel 2019.

Le aziende adotteranno più automazione

Le aziende stanno perdendo competenze sullo sviluppo vitale del mainframe e sulla parte operativa. L’automazione dei processi all’interno del ciclo di sviluppo del software aiuta a mitigare gli effetti di quella conoscenza perduta. Prendiamo ad esempio il test del mainframe: è essenziale per aiutare a trovare in anticipo eventuali bug nel ciclo di vita dello sviluppo. Tuttavia, i collaudi unitari e funzionali nell’ambiente mainframe sono tradizionalmente manuali, richiedono tempo agli sviluppatori esperti e sono proibitivi per gli sviluppatori inesperti, tanto che spesso non vengono proprio fatti.

Con i test automatizzati, tuttavia, gli sviluppatori sono in grado di attivare automaticamente i test, identificare i trend di qualità del codice mainframe, condividere le risorse di test, creare test ripetibili e applicarne i criteri. Quando questi processi sono automatizzati, gli sviluppatori possono apportare con sicurezza modifiche al codice esistente sapendo di poter testare le modifiche in modo incrementale e correggere immediatamente eventuali problemi.

La delivery di un sistema mainframe più efficiente e di qualità superiore rimane una priorità

Le aziende vogliono sfruttare gli investimenti in persone, set di strumenti e tecnologia per supportare la delivery di un sistema mainframe. Il punto centrale di questo sforzo è la creazione di una catena di strumenti DevOps aperta, cross-platform e mainframe-inclusive che consenta agli sviluppatori di tutti i livelli di abilità di eseguire e migliorare i processi necessari per supportare ogni fase del ciclo di vita DevOps. Le API (Application Program Interface) rendono questa architettura di delivery aperta ancora più estensibile, consentendo agli utenti di sfruttare gli investimenti di automazione della delivery, riducendo i rischi e i tempi e aumentando l’efficienza e la velocità durante l’intero ciclo di vita.

Conclusioni

Il 2019 vedrà le aziende progredire nei loro sforzi di trasformazione digitale, consentendo agli sviluppatori di essere più focalizzati sul prodotto e meno focalizzati sul progetto, rendendo lo sviluppo più consapevole e diretto. I KPI diventeranno fondamentali nel mantenere gli sforzi di trasformazione digitale sulla via giusta. Man mano che la fuga di cervelli continua all’interno delle divisioni di sviluppo mainframe, l’automazione diventerà fondamentale per aiutare i nuovi sviluppatori mainframe ad avere successo rendendo i processi vitali meno inclini all’errore e meno dispendiosi in termini di tempo.


Potrebbe interessarti